Regione Veneto

Noale Fiorita, Primavera Tempo di rinascita dal 21 marzo

Pubblicata il 02/03/2021
Dal 21/03/2021 al 25/04/2021

Aggiornamento 1 aprile 2021
NOALE FIORITA, ADESIONE OLTRE LE ASPETTATIVE

L’iniziativa, ideata dai volontari della Pro Loco, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, è stata prorogata fino al 25 aprile. Commercianti, esercenti, ristoratori: i fiori saranno i veri protagonisti
In attesa di poter di nuovo ospitare i grandi eventi che l’hanno resa famosa negli anni passati, Noale si è trasformata in questi giorni in una città fiorita. L’iniziativa, promossa dalla Pro Loco con il sostegno dell’Amministrazione comunale, ha suscitato emozioni e consensi da parte di tanti cittadini, e in particolare di commercianti ed esercenti. Al rosso, colore non molto amato in tempo di zone anti Covid, i noalesi hanno contrapposto il bianco (segno di pace e purezza), il rosa (segno di rinascita), l’indaco (capace di stimolare i sensi) e, guidati dagli infaticabili volontari dell’associazione che per il secondo anno consecutivo ha dovuto rinunciare all’organizzazione di Noale in fiore, hanno addobbato logge, portici, vetrine e davanzali.
Non solo: grazie a Noale Fiorita i fiori sono diventati i protagonisti anche nelle pasticcerie e gelaterie del centro. Così è nato il tramezzino fiorito, cheesecake alla viola, gelato alla liquirizia con infuso di fiori di camomilla, cupcake di cioccolato bianco alla rosa damascena… E siamo soltanto agli inizi. “L’iniziativa, come concordato con il Comune, si protrarrà fino al 25 aprile così da dare a tutti modo di esprimersi e di condividere queste esperienze sensoriali. Noalefiorita sta convogliando tante energie positive che nemmeno noi ci aspettavamo. Segno che sotto la cenere lasciata dal Covid c’è ancora un fuoco che arde. E noi abbiamo il dovere di tenere in vita” spiega il presidente Enrico Scotton.
Anche alcuni ristoranti e locali, oggi frenati dalla chiusura imposta dalla zona rossa, si stanno preparando per inserire nei loro menù alcuni piatti con l’utilizzo di fiori. E altri negozi, attendono di rialzare le saracinesche per tingere le loro vetrine di colore.
“Siamo riconoscenti alla Pro Loco per questa bellissima iniziativa che fa sentire più uniti e pronti a ripartire. Anche come Comune, oltre a sostenere economicamente l’associazione, abbiamo provveduto a sistemare alcune aree del centro, concedendo ad alcuni artisti, come Luciano Longo e Gabriela Spiller, di creare delle installazioni temporanee. Ci auguriamo che anche i noalesi residenti nelle piazze partecipino ora che il freddo pare essersene andato, abbellendo i propri balconi” conclude il sindaco Patrizia Andreotti.
Tutte le proposte e gli addobbi di Noale Fiorita sono visibili sulla pagina Facebook della Pro Loco.

Aggiornamento 19 marzo 2021
Noale Fiorita, l’iniziativa ideata dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune per festeggiare l’arrivo della primavera, ha preso avvio nei giorni scorsi e, nonostante l’imprevista entrata in zona rossa, proseguirà nei prossimi giorni. Anzi: dopo un incontro tra i volontari dell’associazione e il Sindaco, Patrizia Andreotti, è stato deciso che essa non si concluderà più l’11 ma il 25 aprile (a Venezia è anche la festa del “bocòlo”).
Nello scorso week end, i volontari dell’associazione hanno realizzato il primo degli allestimenti che ha interessato il loggiato di Palazzo della loggia e la torre dell’orologio (le foto pubblicate sui social hanno ottenuto in poche ore una valanga di like). “Ma lo stop imposto dalle restrizioni della zona rossa – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – ci impedisce di completare gli allestimenti entro la data del 21 marzo, primo giorno di primavera. Inoltre, anche per molti commercianti ed esercenti del centro storico, che avevano aderito con grande entusiasmo, non sarà possibile realizzare nei tempi previsti quanto avevano ideato. Una proroga è parsa a noi e al Comune una scelta d’obbligo per non compromettere la buona riuscita dell’iniziativa”.
I volontari della Pro Loco attendono il via libera per poter procedere con la seconda parte degli allestimenti che prevede l’abbellimento dei portici di piazza XX Settembre e piazza Castello con corone, festoni e cesti fioriti. Anche l’Amministrazione comunale sarà impegnata nell’allestimento di alcune aree del centro, dalla loggetta di largo San Giorgio fino alla torre delle campane, grazie alla collaborazione di alcuni artisti.
“Confidiamo che anche i residenti del centro, già informati, collaborino ad abbellire davanzali, terrazzi, cortili così da poter accogliere nel migliore dei modi l’arrivo della primavera, la stagione della speranza” si augura il sindaco Patrizia Andreotti.
Le foto di quanto realizzato da residenti, commercianti, esercenti potranno essere inviate alla Pro Loco (info@proloconoale.it) per dar vita ad un contest sulla pagina Facebook. Nei prossimi giorni si inizierà con la pubblicazione dei videomessaggi realizzati dai fioristi solitamente impegnati nel dare vita alla mostra delle composizioni di Noale in fiore.

Notizia originaria 2 marzo 2021
Nonostante l’annullamento per il secondo anno consecutivo di Noale in fiore, la Pro Loco, con il sostegno del Comune, mette in campo alcune iniziative con l’arrivo della primavera.
Di necessità virtù. La Pro Loco di Noale, costretta ad annullare per il secondo anno consecutivo la mostra-mercato dei fiori causa Covid, non si lascia prendere dallo sconforto, ma rilancia. Nasce così il progetto di “Noale fiorita” che, dal 21 marzo all’11 aprile (data in cui si sarebbe dovuta tenere Noale in fiore), coinvolgerà volontari dell’associazione, residenti, commercianti, fioristi, ristoratori, pasticcerie, gelaterie nel comune impegno di offrire, ai noalesi e non, una “primavera di speranza”.
Lo stato di emergenza prorogato fino al 30 aprile e la grande incertezza sull’evolvere della pandemia e della campagna di vaccinazione non permettono di organizzare un evento che richiama in città decine di migliaia di persone.  Una decisione sofferta, ma inevitabile. “Abbiamo valutato, d’intesa con l’Amministrazione comunale – spiega il presidente Enrico Scotton – tutti i possibili scenari, dal controllo del numero di visitatori allo spostamento di qualche settimana più avanti. Alla fine ci siamo dovuti arrendere all’evidenza. Siamo dispiaciuti perché saremmo stati i primi a gioire del ritorno in piazza dei nostri eventi”.
Il consiglio direttivo dell’associazione e i volontari non se la sono sentita però di lasciare la città senza iniziative. Grazie al sostegno assicurato dal Comune, è nata così l’idea di dar vita al progetto di “Noale fiorita – Fiori, colori e sapori: primavera, tempo di rinascita”. La Pro Loco punta a coinvolgere il maggior numero di noalesi perché l’arrivo della primavera possa essere accolto come segno di rinascita.
I fiori saranno l’ingrediente principale delle numerose iniziative che dal 21 marzo all’11 aprile animeranno le passeggiate in piazza e l’offerta commerciale: addobbi nei portici delle piazze, composizioni sulle vetrine e su balconi dei privati; piatti proposti nei ristoranti; dolci, pasticcini, gelati creati per l’occasione...
“Facciamo appello a tutti i noalesi, soprattutto quelli che risiedono in centro storico, perché aderiscano all’iniziativa.  Pubblicheremo sui social della nostra associazione le foto inviate così da dare conto di questa Noale fiorita e poter amplificare l’effetto positivo” conclude Scotton.

Aggiornamenti sull’iniziativa saranno pubblicati sul sito www.proloconoale.it.

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto