Regione Veneto

Emergenza Guerra in Ucraina - Info Contributo al sostentamento

Pubblicata il 28/02/2022

UNA MAPPA BILIGUE PER AIUTARE I NOSTRI OSPITI UCRAINI
 
Per aiutare i cittadini ucraini ospiti nell'hub di accoglienza al Padiglione Fassina, abbiamo realizzato una mappa bilingue della Città di Noale con evidenziati i principali servizi, negozi ed attività della nostra città. La mappa è stata appesa all'ingresso dell'edificio e adiacente allo sportello segreteria della struttura.
Verrà inoltre riprodotta in formato A4 per essere consegnata ai cittadini ucraini che potranno così orientarsi in maniera autonoma.
Un ringraziamento speciale a Laura Michieletto che si è offerta di preparare graficamente la mappa e a tutte le associazioni noalesi che hanno, come sempre, dimostrato grande disponibilità e partecipazione per l'emergenza in corso - mappa scaricabile dagli allegati.


CONTRIBUTO SOSTENTAMENTO


La Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile informa che è disponibile la Piattaforma https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it  per richiedere un contributo di sostentamento per le famiglie in fuga dall'ucraina che hanno presentato la domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e hanno trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti. La scadenza per presentare la richiesta è fissata per il 30 Settembre 2022.
Il contributo spettante è previsto per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea.
Per richiedere il contributo sono necessari : 
- Codice Fiscale ( indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea);
- Un numero di cellulare ;
- una email.
Il contributo di sostentamento è pari a 300 euro mensili per un massimo di tre quote. E' prevista una integrazione di 150 euro al mese per ciascun minore di 18 anni.
Il contributo per il minore verrà erogato al genitore o all'adulto che sia riconosciuto tutore legale , purchè abbia presentato domanda di soggiorno per protezione temporanea.
La somma sarà erogata in contanti presso un qualsiasi ufficio di Poste Italiane presente in Italia. Per maggiori informazioni sui requisiti e le modalità di richiesta è stato realizzato un vademecum in italiano, inglese ed ucraino disponibile al seguente link: https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/#/vademecum
Il cuore del sistema è il Portale informatico emergenza Ucraina predisposto dalla Società in-house Venis s.p.a., compartecipata da Città metropolitana e Comune di Venezia. I profughi/rifugiati ucraini, per il tramite dei referenti delle famiglie ospitanti o delle strutture che li ospitano che abbiano già presentato all’Autorità di Polizia competente le necessarie comunicazioni, potranno registrarsi al portale al fine di accedere ai servizi apprestati dalle Amministrazioni locali in loro favore


°°°°°

 

INFORMAZIONI RELATIVE AL PORTALE INFORMATICO EMERGENZA UCRAINA

 

Hanno accesso al Portale le famiglie/soggetti ospitanti nonché i rappresentanti legali delle altre strutture ospitanti, per l’inserimento dei dati relativi ai soggetti da loro ospitatiL’accesso al Portale informatico emergenza Ucraina avviene al seguente link:

http://emergenzaucraina.venis.it

L’accesso avviene tramite SPID o tramite registrazione allegando un documento di identità dell’ospitante.

Entrati nel Portale, si procederà alla compilazione dei campi richiesti e all’invio della richiesta di registrazione.

È prevista, altresì, un’assistenza telefonica alla compilazione, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, contattando il numero unico Dime 041.041

Il sistema prevede una fase di verifica dei dati a cura dell’UcMEU per la loro validazione.

In caso di verifica positiva, al compilatore sarà inviata dal sistema una email di conferma con in allegato le Regole di buona convivenza (reperibili sia in italiano che in lingua ucraina) e il qr code necessario per accedere ai servizi previsti dalla Città Metropolitana e dalle singole Amministrazioni locali.

In caso di compilazione incompleta o formalmente carente, il compilatore potrà essere contattato telefonicamente dal referente dell’Ufficio e riceverà una email con richiesta di integrazioni e/o rettifiche.

 

°°°°°

 

Per chi, invece, volesse dichiarare la propria disponibilità ad ospitare profughi/rifugiati ucraini presso il proprio alloggio, è possibile accedere al seguente link: https://cittametropolitana.ve.it/offerta-di-ospitalita-la-popolazione-ucraina-fuga-dalla-guerra.html

Si procederà alla compilazione dei campi richiesti e all’invio dell’offerta di disponibilità.

 

°°°°°

 

SERVIZI METROPOLITANI IN FAVORE DEI PROFUGHI/RIFUGIATI UCRAINI 
REGISTRATI NEL PORTALE INFORMATICO EMERGENZA UCRAINA

 

I profughi/rifugiati ucraini registrati nel Portale possono usufruire gratuitamente dei servizi di trasporto pubblico di linea entro l’ambito metropolitano di Venezia, rivolgendosi presso le Agenzie Venezia Unica.

Elenco Agenzie Venezia Unica abilitate all’emissione della Tessera Venezia Unica:

  • Venezia - Tronchetto Agenzia | ore 08:30-14:30

  • Venezia - P.le Roma Agenzia | ore 06:30-19:30

  • Venezia - Rialto (linea 1 e linea 2) | ore 08:00-18:00

  • Lido di Venezia - P.le Santa Maria Elisabetta | ore 07:00-20:00

  • Mestre Centro - P.le Cialdini/Via Lazzari 32 | ore 08:30-18:30

  • Chioggia Sottomarina - Viale Europa 2/c | ore 07:00-19:30

  • Dolo - Via Matteotti 15/h | ore 11:00-16:30

  • Mirano - Via Cavin di Sala (dal 25 al 05 del mese successivo - domeniche escluse) | ore 07:00-13:00

  • Cavallino Treporti - P.ta Sabbioni (consigliato lunedì-venerdì) | ore 09:00-13:00

 

°°°°°

 

ALTRE INFORMAZIONI RELATIVE ALL’EMERGENZA UCRAINA

 

A) COSA FARE SE SI OSPITANO PROFUGHI/RIFUGIATI UCRAINI IN CASA?

 

Qualora la persona sia ospitata presso una famiglia, l’ospitante entro 48 ore deve presentare personalmente o inviare con pec o con email o a mezzo posta raccomandata A/R al Commissariato di Polizia di zona (https://questure.poliziadistato.it/servizio/dovesiamo) una Dichiarazione di ospitalità indicante le proprie generalità, l’indirizzo della casa, le generalità delle persone ospitate e copia dei relativi documenti (modulo: https://www.poliziadistato.it/statics/18/modulo-art7.pdf). Con riferimento alla regolarizzazione da parte deprofughi/rifugiati ucraini della propria posizione sul territorio italiano si veda la nota del Ministero dell’Interno e del Dipartimento della Protezione civile, predisposta sulla base dell’Ordinanza CDPC n. 873/2022, reperibile al seguente link https://www.poliziadistato.it/articolo/386227a1a62155d822008675

 

In particolare:

- In quanto cittadino ucraino in possesso di passaporto biometrico la persona è esentata dal visto d’ingresso e può permanere sul territorio italiano fino ad un massimo di 90 giorni dal momento dell’ingresso nell’area Schengen.

- Se la persona proviene da un Paese dell’area Schengen, come per esempio la Slovenia, le autorità di quel Paese hanno già apposto sul suo passaporto il timbro di ingresso dalla cui data si devono iniziare a contare i 90 giorni.

- Se invece il passaporto non è stato timbrato la persona deve recarsi presso la Questura-Ufficio Immigrazione della città in cui si trova e sottoscrivere la dichiarazione di presenza.

- Se la persona decide di rimanere in Italia oltre i 90 giorni - ovvero anche prima della scadenza dei 90 giorni, qualora lo intendesse - deve presentarsi presso la Questura-Ufficio Immigrazione della città in cui si trova, ove riceverà tutte le informazioni necessarie sulle possibilità di permanenza regolare sul territorio italiano (si veda sul punto la sezione “EMERGENZA UCRAINA – MISURE DI PROTEZIONE TEMPORANEA” sul sito https://questure.poliziadistato.it/it/Venezia).

 

B) QUALI SONO LE NORME SANITARIE PER I PROFUGHI/RIFUGIATI UCRAINI ARRIVATI IN ITALIA?

 

Per AULSS 3 tutte le info a questo link: https://www.aulss3.veneto.it/Informazioni-per-le-persone-provenienti-dallUcraina

In conformità a quanto previsto dal D.L. 24 marzo 2022, n. 24, a partire dal 1 aprile 2022 non è più necessario il possesso di certificazione verde COVID-19 per accedere agli Uffici pubblici, alle strutture ricettive e ai mezzi di trasporto pubblico locale.

 

C) ACCESSO AL MERCATO DEL LAVORO DEI PROFUGHI/RIFUGIATI UCRAINI ARRIVATI IN ITALIA

 

È possibile consultare l’apposito vademecum relativo all’iniziativa a cura di Veneto Lavoro “IncontraLavoro Emergenza Ucraina”.

 

°°°°°

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO IN MERITO ALL’EMERGENZA UCRAINA

 

La normativa nazionale e regionale aggiornata è consultabile al seguente link: 
https://www.regione.veneto.it/web/gestioni-commissariali-e-post-emergenze/emergenza-ucraina

 

°°°°°

ULTERIORI INFORMAZIONI

COMUNE DI NOALE  tel. 041.5897255 e/o scrivere all'indirizzo e-mail emergenza.ucraina@comune.noale.ve.it
CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA numero unico Dime 041.041 e/o scrivere all’indirizzo e-mail emergenza.ucraina@cittametropolitana.ve.it.



NOALE: DONA UN FARMACO DA BANCO E REGALA UN SORRISO 11 aprile 2022

Per fronteggiare l'Emergenza Ucraina è stata avviata a Noale una raccolta straordinaria di farmaci da banco. Chi si recherà in una delle farmacie che collaborano alla raccolta, potrà acquistare e donare farmaci di primo consumo come: anti dolorifici, anti infiammatori ecc. e sarà cura dell’Amministrazione ritirare i farmaci raccolti all’interno degli appositi box di raccolta e consegnarli alla Protezione Civile.
I contenitori per la raccolta sono disponibili da oggi presso:
- Farmacia Mascarucci P.zza xx Settembre n.12 30033 Noale (VE)
- Farmacia Bertoncello P.tta del Grano n.13 30033 Noale (VE)
- Farmacia Buso Dr. Walter Via Cimitero n.18 30033 Briana di Noale (VE)
- Farmacia Giantin Dr. Sergio Via Moniego Centro n.51 30033 Moniego di Noale (VE)
Porgiamo già da ora un sentito ringraziamento a tutti i Cittadini che aderiranno a questa iniziativa di solidarietà.

MARCIA DELLA PACE 27 MARZO


TRASPORTI CITTADINI UCRAINI

i cittadini provenienti dall'Ucraina potranno viaggiare gratuitamente sul nostro territorio entro 5 giorni dall’ingresso in Italia. Treni, servizi marittimi e rete autostradale saranno gratuiti per raggiungere il primo luogo di accoglienza. Scopri di più sull'ordinanza firmata dal Capo Dipartimento Curcio 👉 bit.ly/OrdinanzaTrasporti

DONAZIONI AL COMUNE DI NOALE PER EMERGENZA UCRAINA



Il Comune di Noale ha attivato il conto corrente n. IT 27 F 03069 36211100000046007
Causale: DONAZIONI PER EMERGENZA UCRAINA
per tutti coloro che desiderassero fare donazioni per far fronte alle diverse necessità dei cittadini ucraini che stanno arrivando a Noale,
per lo più mamme e bambini.

 
PROPOSTA GRUPPO X SALZANO - GRUPPO MISSIONARIO NOALE - PARROCCHIA DI NOALE 5 e 6 marzo
 

 
 
ARTE PER LA PACE - INIZIATIVA MINISTERO DELLA CULTURA -  ANCHE NOALE ADERISCE
 

Anche la Città di Noale aderisce alla campagna digitale “la cultura unisce il mondo”, del Ministero della Cultura, che coinvolge musei, biblioteche, archivi e istituti culturali statali, per ricordare che l’Italia ripudia la guerra ed esprimere la piena e incondizionata solidarietà all’Ucraina.Con gli hashtag #cultureunitestheworld e #museumsagainstwar il sistema museale nazionale e la rete degli archivi e delle biblioteche stanno condividendo immagini significative riguardanti il dolore e la sofferenza della guerra o, al contrario, l’armonia e la prosperità del tempo di pace. Tante le realtà museali che hanno già aderito: dal Museo etrusco di Villa Giulia, con la decorazione del frontone di un tempio che sorgeva nell’antico santuario portuale di Pyrgi raffigurante la lotta bestiale degli alleati Tideo e Capaneo sotto le mura di Tebe, al Museo Archeologico Nazionale di Orvieto, con una testa equina lapidea che ricorda la stravolta espressione del cavallo del Guernica, dal Museo Egizio di Torino, con l’amuleto ankh di lunga vita e protezione, al Museo di Capodimonte, con l’Allegoria della Giustizia di Giorgio Vasari, fino alle opere della Galleria Borghese, del Museo Nazionale Romano, di Palazzo Grimani a Venezia. Anche la Città di Noale aderisce all’iniziativa esprimendo la piena e incondizionata solidarietà all’Ucraina, paese colpito nella propria legittima sovranità, con la condivisione della COLONNA DELLA PACE DI PINO PAOLO VENEZIANO, l’importante opera scultorea posta proprio al centro della nostra Cittadina. La decorazione è divisa in quattro registri e va interpretata dal basso verso l’alto, lungo un percorso che dalla violenza dell

Allegati

Nome Dimensione
Allegato vademecum.pdf 145.15 KB
Allegato vademecum ucraino.pdf 193.31 KB
Allegato vademecum russo.pdf 145.71 KB
Allegato Stampato Dichiarazione di presenza.pdf 488.8 KB
Allegato Dichiarazione di ospitalità in favore di Cittadino extracomunitario.pdf 16.15 KB
Allegato mappa fronte.jpg 214.03 KB
Allegato mappa retro.jpg 400.08 KB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto