Regione Veneto

Referendum Abrogativi del 12 giugno 2022

Pubblicata il 12/04/2022
Dal 12/06/2022 al 12/06/2022

REFERENDUM 12 GIUGNO 2022

Il Ministero dell’Interno, con circolare n. 29 dell’8 aprile 2022, comunica che nella Gazzetta Ufficiale n. 82 del 7 aprile sono pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 con i quali sono stati indetti, per domenica 12 giugno 2022, i cinque referendum popolari abrogativi ex art. 75 della Costituzione, dichiarati ammissibili con sentenze della Corte Costituzionale nn. 56, 57, 58, 59 e 60 in data 16 febbraio-8 marzo 2022, aventi il numero progressivo corrispondente all’ordine di deposito delle relative richieste presso la Corte di Cassazione e le seguenti denominazioni:
1. Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;
2. Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;
3. Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio delle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;
4. Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;
5. Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.
Dalla data di convocazione dei comizi e per tutto l’arco della campagna referendaria, si applicano le disposizioni della Legge 22 febbraio 2000, n 28, in materia di parità di accesso ai mezzi di informazione e di comunicazione politica.
Ai sensi dell’art. 9, comma 1, della Legge 22 febbraio 2000, n. 28, dalla data di convocazione dei comizi referendari e fino alla chiusura delle operazioni di voto, “è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”.

ESERCIZIO DOMICILIARE DEL VOTO PER GLI ELETTORI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO DOMICILIARE O IN CONDIZIONI DI ISOLAMENTO COVID-19
Gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento fiduciario per Covid-19, ai sensi dell’art. 4 del D.L. 4 maggio 2022, n. 41, sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio nel Comune di residenza.
A tal fine, ai sensi del comma 2 del predetto articolo, tra il 2 e il 7 giugno p.v. (cioè tra il 10° e il 5° giorno antecedente quello della votazione), l’elettore deve far pervenire al Sindaco del Comune nelle cui liste è iscritto i seguenti documenti, inviandoli alla PEC istituzionale comune.noale.ve@legalmail.it o presentandoli all’Ufficio Protocollo del Comune di Noale in Piazza Castello, 18 (tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:30 e martedì dalle 15:00 alle 18:00):

  • una dichiarazione in cui attesta la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio, indicando con precisione l’indirizzo completo e un numero di telefono;
  • un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 29 maggio p.v. che attesti l’esistenza delle condizioni previste dal D.L. per il diritto al voto domiciliare (trattamento domiciliare o condizioni di isolamento per Covid-19).

SERVIZIO DI TRASPORTO AI SEGGI PER GLI ELETTORI CON RIDOTTA CAPACITA’ MOTORIA
Le elettrici e gli elettori con ridotta capacità motoria e/o impossibilitati a raggiungere autonomamente la sezione elettorale di appartenenza a causa di un impedimento fisico, esistente o sopravvenuto, possono chiedere il trasporto gratuito dal proprio domicilio al seggio elettorale per esercitare il proprio diritto di voto.
COSA FARE PER OTTENERE IL SERVIZIO: le elettrici e gli elettori che necessitano della fruizione del servizio di trasporto dovranno compilare il modulo allegato a questa pagina da presentare all’Ufficio Protocollo tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:30 o da inviare all’indirizzo comune.noale.ve@legalmail.it (riceve anche mail) entro venerdì 10 giugno 2022.
Per ulteriori informazioni, si prega di contattare il numero 041 5897272.
Sarà possibile usufruire del servizio nel giorno delle consultazioni referendarie domenica 12 giugno 2022 dalle 7:00 alle 23:00.

VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA’
Le disposizioni sul voto domiciliare (art. 1 del decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito dalla legge 27 gennaio 2006 n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009, n. 46) sono previste in favore degli elettori “affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile” anche con l’ausilio dei servizi di trasporto messi a disposizione dal comune per agevolare il raggiungimento del seggio da parte dei portatori di handicap, e di quelli “affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione”. Tali disposizioni si applicano nel caso in cui i richiedenti, sempre che siano elettori per la relativa consultazione, dimorino, per i referendum, nell’ambito dell’intero territorio nazionale.
L’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione elettorale (Comune di Noale) – PEC comune.noale.ve@legalmail.it (riceve anche mail) o al protocollo di Piazza Castello, 18 tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:30 e martedì dalle 15:00 alle 18:00) - un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora nel periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia fra martedì 3 maggio e lunedì 23 maggio 2022. Tale ultimo termine (23 maggio), in un’ottica di garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, deve considerarsi di carattere ordinatorio, compatibilmente con le esigenze organizzative del Comune presso cui deve provvedersi alla raccolta del voto a domicilio. La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale.

RILASCIO CERTIFICATI MEDICI A PERSONE AFFETTE DA GRAVISSIME INFERMITA’ PER VOTO DOMICILIARE O DIPENDENTI DA APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI
In considerazione dei prossimi Referendum del 12 giugno 2022, si segnala la disponibilità delle seguenti strutture sanitarie dell’azienda ULSS 3 Serenissima abilitate al rilascio delle certificazioni mediche previste:

  • dagli artt. 55 e 56 del D.P.R. 361/1957;
  • dall’art. 1 della Legge 15/1991;
  • ai sensi dell’art. 29, comma 2 della Legge 104/1992 (diritto di espressione domiciliare del voto per soggetti affetti da gravissime infermità o dipendenti in maniera continuativa da apparecchiature elettromedicali; autorizzazione ad espletare il voto in sede priva di barriere architettoniche; elettori ciechi, amputati delle mani, affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità che esercitano il diritto elettorale con l’aiuto di altro elettore);
  • ai sensi dell’art. 1 della Legge 22/06, così come modificato dalla Legge 46/09.
Lunedì 06.06.2022 dalle ore 9:00 alle ore 11:00
Sede: Ospedale di Noale in Piazzale Bastia - Ambulatorio di Medicina Legale/Igiene Pubblica I° piano
Tel.: 0415133111
 
Mercoledì 08.06.2022 dalle ore 14:30 alle ore 16:00
Sede: Distretto Socio Sanitario via Miranese, 16 – Ambulatorio di Medicina Legale/Igiene Pubblica
Tel.: 041 5133111
 
Giovedì 26.05.2022: dalle ore 8:30 alle ore 10:30
Giovedì 09.06.2022: dalle ore 8:30 alle ore 10:30
Sede: Dipartimento di Prevenzione Edificio 31 Ingresso B Riviera XXV Aprile, 2 – Ambulatorio di Medicina Legale/Igiene Pubblica
Tel.: 0415133111
 
Martedì 31.05.2022 dalle ore 9:00 alle ore 11:00
Giovedì 09.06.2022 dalle ore 9:00 alle ore 11:00
Sede: Dipartimento di Prevenzione Via Borgo San Giovanni, 1183– Ambulatorio di Medicina Legale/Igiene Pubblica
Tel.: 0415534111
 
Martedì 07.06.2022 dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Sede: Cittadella Socio Sanitaria Via Nazareno Sauro, 32 – Ambulatorio Vaccinazioni I° piano
Tel.: 0415534111
 
Nelle giornate di sabato 11.06.2022 e domenica 12.06.2022 sarà reperibile un medico legale dalle ore 9:00 alle 11:00 ai seguenti numeri di centralino 0415133111 (Dolo) e 0415534111 (Chioggia).
L’accesso è libero.Per maggiori informazioni contattare l’Ufficio Elettorale del Comune di Noale al numero di telefono 041 5897272.

APERTURA STRAORDINARIA UFFICIO ELETTORALE PRESSO I SERVIZI DEMOGRAFICI PER RILASCIO DELLE TESSERE ELETTORALI
Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati, l’Ufficio Elettorale del Comune di Noale, ai sensi dell’art. 1, comma 400, lettera g, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014), sarà aperto straordinariamente nei seguenti giorni:
VENERDI’ 10: dalle 9:00 alle 18:00
SABATO 11: dalle 9:00 alle 18:00
DOMENICA 12 GIUGNO: dalle 7:00 alle 23:00
Per il ritiro delle tessere elettorali, si prega di presentarsi allo Sportello muniti di documento di riconoscimento in corso di validità.
Per chi ha effettuato il cambio di residenza da un altro comune, è necessario portare con sé e consegnare allo Sportello la tessera elettorale del comune di provenienza.
In caso di smarrimento, furto o deterioramento (conseguente consegna della tessera deteriorata) della tessera elettorale, l’elettore deve richiedere un duplicato, previa compilazione di una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà concernente lo smarrimento, il furto o il deterioramento, oppure presentando copia della denuncia all’Autorità di pubblica sicurezza.
Nel caso di esaurimento degli spazi disponibili per la registrazione del voto, l’interessato deve richiedere al Comune di iscrizione elettorale il rilascio di una nuova tessera e la tessera precedente può essere conservata dall’elettore che, comunque, la deve portare con sé ed esibire all’Ufficio per poterne ottenere una nuova.

VOTO ISCRITTI AIRE
Per i cinque referendum indetti, gli elettori italiani residenti all’estero votano per corrispondenza (per posta), ai sensi della Legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104. ). A tal fine, si raccomanda, quindi, di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio Consolato.
La predetta normativa fa comunque salva la possibilità per gli elettori residenti all’estero ed iscritti AIRE di votare in Italia presso il proprio comune di iscrizione elettorale, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione e valida limitatamente ad essa.
In particolare, il diritto di optare per il voto in Italia deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione dei referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro il prossimo 17 aprile 2022, utilizzando il modello allegato a questa pagina, predisposto dal Ministero degli Affari Esteri e della
Cooperazione Internazionale che può, comunque, essere reperito dagli iscritti AIRE presso i Consolati, oppure in via informatica sul sito del proprio Ufficio consolare e sul sito www.esteri.it.
Il modulo deve essere compilato e spedito all’Ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore che desidera optare per il voto in Italia entro e non oltre il prossimo 17 aprile 2022. Nel caso di invio postale, sarà cura degli elettori optanti verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare. La scelta di votare in Italia può essere successivamente revocata con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità edentro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

VOTO ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO
L'art. 4-bis, comma 2, della Legge n.459/01, modificato da ultimo dall'articolo 6, comma 2, lett. a), della legge 3 novembre 2017, n.165, prevede che l'opzione di voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all'estero pervenga direttamente al comune d'iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data di votazione e, quindi, entro l’11 maggio 2022, in tempo utile per l'immediata comunicazione al Ministero dell'interno. L'opzione potrà pervenire a questo Comune per posta all’indirizzo Piazza Castello, 18 – 30033 Noale (VE), telefax 041 5897219, posta elettronica certificata (comune.noale.ve@legalmail.it) e anche non certificata (demografici@comune.noale.ve.it), oppure anche a mano presso la sede municipale del Comune di iscrizione alle liste elettorali dell’interessato, compilando il modulo allegato a questa pagina (eventuali opzioni pervenute con un diverso modello saranno comunque considerate valide, purchè siano conformi a quanto prescritto dal comma 2 del medesimo articolo 4-bis).
https://dait.interno.gov.it/elezioni/notizie/referendum-2022-elettori-temporaneamente-residenti-allestero


Maggiori informazioni al seguente link:
https://dait.interno.gov.it/elezioni/speciale-referendum


Allegati

Nome Dimensione
Allegato PRIMA COMUNICAZIONE SITO REFERENDUM 12 GIUGNO 2022.pdf 278.35 KB
Allegato MODULO OPZIONE VOTO IN ITALIA AIRE.pdf 35.25 KB
Allegato REFERENDUM-MODELLO OPZIONE ELETTORI TEMPORANERAMENTE ALL ESTERO.pdf 651.11 KB
Allegato Dichiarazione per il trasporto.pdf 318.47 KB

Categorie In evidenza

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto