Regione Veneto

“Terre e acque del Muson“: cammini, visite guidate e incontri

Pubblicata il 19/09/2022
Dal 25/09/2022 al 23/10/2022

Con "Terre e acque del Muson" iniziano le attività culturali previste dal Protocollo d’Intesa “Progetto Muson” sottoscritto nel 2021 dai sindaci dei Comuni di Mirano, Salzano, Noale e Santa Maria di Sala. Si tratta del frutto di un intenso lavoro del Gruppo di Cittadinanza Attiva Bel-Vedere Lab e dell’Associazione Echidna che, assieme alle Amministrazioni Comunali, hanno saputo coinvolgere operatori, cittadini, studiosi, esperti delle Università di Padova e Venezia organizzando fasi di studio, di ricerca ed esperienze culturali sul campo, attraversando in cammino i territori del miranese, tra argini, ambiti naturali e rurali, luoghi e parchi storici acquisendo conoscenza e competenza.
 
Cinque cammini, tra settembre e ottobre, nei paesi di Mirano, Salzano, Noale e Santa Maria di Sala percorrendo tratti del fiume, immergendoci nella campagna dell’agro-centuriato romano, visitando parchi e ville storiche, siti di archeologia industriale per poi arrivare sulle colline di Castelcucco e  scoprire le sorgenti del fiume; tutti elementi identificativi di questo ambito di paesaggio.

Programma (allegata a fine pagina la locandina) :

Mirano / Domenica 25  Settembre, ore 9.00 > 12.30
Camminata e visite guidate L’ISOLA CHE C’E’ … MA NON SI VEDE
Una passeggiata inedita nel centro storico di Mirano seguendo il corso del fiume Muson e dei canali afferenti, anche dove l’acqua non si vede, ma scorre sotto la piazza a formare quell’isola che è nascosta ma che ha delineato la struttura urbana di assoluto pregio. Ville, Mulini, salti dell’acqua, un bosco e i parchi storici; un unicum composto dalle tessere di un mosaico che il camminare insieme saprà comporre.
Note: Visite guidate Piazzetta Barche, Molini di Sotto, Piazza Nella e Paolo Errera, Piazza Martiri, Villa Morosini XXV Aprile, Villa Belvedere e il Castelletto, Molini di Sopra e Bosco del Parauro.
Ritrovo: Piazzetta Le Barche – ore 9.00  / Durata: ore 9.00 > 12.30 / Lunghezza: 7,3 km.
 
Santa Maria di Sala / Domenica 2 ottobre, ore 9.00 > 12.30
Camminata e visite guidate ATTRAVERSANDO LA CENTURIAZIONE … TRA VILLE E CASTELLI
Tutta la zona della centuriazione romana sita a nord–est di Padova, in Santa Maria di Sala, e’ ancor oggi ben conservata nella sua struttura fondamentale. Tra il Decumano Massimo e lungo il Muson, attraverseremo un ambiente rurale in località le Motte poi verso la villa/castello e il mulino di Stigliano per approdare alla sontuosa Villa Farsetti, vera perla del territorio.
Note: Cammino  tra stradine urbane, sterrati e argini lungo il Muson fino al Castello e Mulino di Stigliano e visita guidata a Villa Farsetti.
Ritrovo: Piazza a Veternigo – ore 9.00 /  Durata: ore 9.00 > 12.30 / Lunghezza: 8 km.

Noale / Sabato 8 Ottobre, ore 9.00 > 12.00
Camminata e visite guidate LUNGO LE ACQUE DEL MUSON E DEL MARZENEGO PER SCOPRIRE LE TORRI E LA ROCCA DEI TEMPESTA
Città murata, città dei Tempesta, teatro di interminabili contese tra Padova e Venezia per poi approdare nella Repubblica della Serenissima. Le acque del Marzenego fin dentro la città, quasi a formare un arcipelago, e quelle del Muson, che la lambiscono, ci offriranno paesaggi campestri e fluviali per poi tornare nel centro storico per visitare la Rocca, la Torre delle Campane e quella dell’Orologio sentendo le  narrazioni delle vicenda da appassionati cultori della storia e delle tradizioni locali.
Note: Cammino lungo stradine interne e argini del Muson fino ai confini con Salzano e Santa Maria di Sala e ritorno; visite alla Rocca, lungo il Marzenego, alle Torri ed al Palazzo della Loggia.
Ritrovo: Parcheggio della Rocca – ore 9.00 / Durata: ore 9.00 > 12.00 / Lunghezza: 9 km.
(In collaborazione con l’Associazione “Amici del Museo della Civiltà Contadina” di Noale)

Salzano / Domenica 16 Ottobre, ore 9.00 > 12.00
Camminata e visite guidate CIVILTA’  DEL LAVORO E COMUNITA’ RELIGIOSA RACCONTANO
Una comunità declinata dalla storia della Famiglia Romanin-Jacur e da Giuseppe Sarto, parroco di Salzano divenuto poi papa Pio X; storie tra la civiltà contadina e la civiltà del lavoro intrecciate da storie della fede religiosa. Da questo incontro oggi possiamo ammirare la ex Filanda Romanin-Jacur ed il Museo Pio X, due siti di pregio per la loro storia e per gli oggetti e le testimonianze in essi contenuti. Tra stradine di campagna e argini del Muson ci addentriamo in un territorio denso di valori storici, sociali ed architettonici
Note: Cammini tra aree boschive e argini, Oasi Depuracque, visite guidate al Museo Pio X, alla Filanda ed all’omonimo Museo, al giardino storico di Villa Jacur.
Ritrovo: Piazzale della Chiesa – ore 9.00 /  Durata: ore 9.00 > 12.00 / Lunghezza: 6 km.
(In collaborazione con l’Associazione “Tempo e Memoria” di Salzano)

Mirano / Ottobre - Data e Luogo in definizione
Presentazione del libro MUSON. CASTELLI E VILLAGGI DI UN’AREA DI CONFINE
di Raffaele Roncato
In quasi 300 pagine riccamente illustrate, suddivise in tre parti e sette capitoli, l’autore ci accompagna nel corso dei secoli alla scoperta di uno dei fiumi che hanno maggiormente segnato il territorio trevigiano, padovano e veneziano.
Fiume di confine, il cui nome appare nei sigilli medievali dei comuni di Padova e Treviso, il Muson (o “i Muson”, qualora si prenda per assodata e consolidata la distinzione tra Muson vecchio e Muson dei sassi, su cui peraltro nel libro troviamo un approfondimento) ha svolto nei secoli un ruolo importante per l’economia e la difesa del territorio. Lungo il suo corso sono numerosi i castelli ed i villaggi ad essere sorti, in particolare tra il XII e il XIV secolo. Si  traccia nell’opera la storia, affrontando alcuni interessanti excursus sul sistema delle fortificazioni, sulle istituzioni religiose e le famiglie signorili dell’epoca.
(In collaborazione con l’Associazione “Paesaggi di Risorgiva” di Camposampiero)
 

Castelcucco  / Domenica 23 Ottobre, ore 9.00 > 12.30
Camminata e visita guidata ALLA RICERCA DELLE SORGENTI DEL MUSON, TRA COLLINE, BOSCHI E COLMELLI
Da Castelcucco salendo per Col Muson, tra boschetti e colline troviamo prima i resti di un castello medioevale a sud della Valcavasia e poi la Chiesetta di Santa Giustina sul colmello Lungomuson, poco distante la Contrada Cunial a Possagno che visiteremo; qui, sparse tra prati e sottobosco scopriremo alcune delle sorgenti del Muson.
Note: Cammino tra colline, aree boschive, piccoli torrenti, oratori e un piccolo borgo; Dislivello: 230 m. Ritrovo: Piazzale della Chiesa di Castelcucco – ore 9.00  / Durata: ore 9.00 > 12.30   /   Lunghezza: 5 km. / A seguire Pranzo di comunità (facoltativo) presso una Trattoria di campagna  (va confermata al momento della prenotazione).
 

Note tecniche: sono consigliate scarpe da trekking o scarpe idonee per argini e sterrati. Si consiglia un abbigliamento comodo ed eventuale ombrellino o k-way. Consigliato anche avere un po’ d’acqua. I minorenni possono partecipare solo se accompagnati da un adulto.
 
Come partecipare: essendo i posti limitati per partecipare alle camminate e visite è previsto l’obbligo della prenotazione da eseguirsi nelle modalità sotto indicate. Variazioni di programma possono essere decise a insindacabile giudizio degli organizzatori.
In caso di forte maltempo la camminata può essere sospesa e/o rinviata con preavviso ai partecipanti.
Costo: 10,00 Euro a persona per singola camminata (compresi eventuali biglietti d’ingresso per le visite); bambini gratis.
 
Informazioni e prenotazioni: Bel-Vedere Lab c/o Associazione Echidna Tel. 371.1926476 mail:info@echidnacultura.it

 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato 2022-09-16-cammino-del-muson.pdf 18.11 MB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto